La Polizia Provinciale sequestra 1.100 metri cubi di rifiuti a Codigoro

Codigoro. Intervento della Polizia provinciale a difesa e tutela dell’ambiente, nel comune di Codigoro. Collocati in una vasta area cortiliva, sono stati sequestrati 1.100 metri cubi di rifiuti accatastati in cinque aree, per una superficie complessiva di quasi 500 metri quadri, individuati grazie all’uso del drone della Polizia provinciale.

Dall’alto sono stati ripresi gl’innumerevoli rifiuti: pneumatici, biciclette e ciclomotori in disuso, materiale vario in ferro, rotoli di recinzione metallica, mobilio, motori elettrici di elettrodomestici, cavi elettrici e guaine, oltre a … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

26/02/2021

Maxi sequestro rifiuti da parte della Polizia provinciale a Codigoro – VIDEO

rifiuti codigoroPneumatici, ciclomotori in disuso, mobili, ma anche motori elettrici, televisori, cancelli in ferro, fogli in polistirolo, reti per materassi e tanto altro ancora.

Questo hanno trovato gli agenti della Polizia provinciale di Ferrara in un’area cortiliva a Codigoro, rifiuti individuati grazie all’uso del drone della Polizia provinciale.

Le aree sono state sequestrate.

Molto probabilmente l’indagato si era reso disponibile a sgomberare cantine o recuperare manufatti nei confronti di cittadini ignari del successivo stoccaggio e commercio abusivo, che li potrebbe esporre … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

26/02/2021

Condanna definitiva dell’allevatrice dei 34 cani sequestrati nel 2017

“È divenuta irrevocabile, e quindi esecutiva, la sentenza di condanna della donna alla quale nel maggio 2017 furono sequestrati 34 cani (divenuti 44 a seguito della nascita di 10 cuccioli da una cagnolina entrata gravida) detenuti in gravi condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze (Art. 727 del Codice Penale)”.

Lo afferma l’Associazione Avedev Aps, che si era costituita parte civile al processo, rappresentata dall’avvocato Davide Bertasi.

La sentenza venne emessa nel giugno 2019. L’imputata aveva … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

26/02/2021

La Polizia provinciale denuncia e sanziona due cacciatori in valle a Comacchio

Comacchio. Finale di stagione venatoria con denuncia per due cacciatori di Comacchio, per avere usato un richiamo acustico a funzionamento elettromagnetico vietato dalla legge, il cui utilizzo, dunque, costituisce un reato.

I due non sapevano di essere ripresi con una potente telecamera da due agenti, perfettamente mimetizzati e nascostisi sopra un argine fra la vegetazione.

Dalle immagini riprese più volte, la pattuglia ha potuto osservare come uno dei due alzasse ripetutamente l’altoparlante per amplificare al massimo la possibilità di attirare … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

26/02/2021

Nucleo Anti Degrado, 43 episodi in un mese

Come promesso in sede di presentazione del progetto, ha preso sostanza l’attività del nucleo antidegrado costituito da gennaio presso il comando di polizia locale dell’Unione dei Comuni Valli e Delizie . Nato per portare a sistema una serie di controlli mirati sui temi del decoro, dei fenomeni di abbandono rifiuti, dell’incuria, fino a spaziare in controlli anagrafici più mirati (per evitare sovraffollamenti abitativi) e a intervenire in situazioni abitative difficili, il Nad ha cominciato a monitorare in modo puntuale … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

26/02/2021

Controlli sul traporto ittico, tutto regolare

Comacchio. Quarantaquattro veicoli frigoriferi e di 46 persone addette alla specifica attività controllati, nessuna irregolarità riscontrata in un vasto servizio effettuati giovedì mattina dai Carabinieri di Goro, i forestali di Comacchio, Polizia provinciale e Capitaneria di porto.

Il controllo era finalizzato alla verifica della regolarità nei trasporti dei prodotti ittici ed è stata rilevata la correttezza della documentazione esibita e la regolarità delle operazioni.

Trattandosi di trasporti “su gomma” i militari hanno tuttavia elevato due contravvenzioni alle norme del codice … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

26/02/2021

Due volontari che salvavano cani e gatti sono morti in un incidente

volontari salvavano cani gatti morti incidenteAGI – Due volontari dell’Enpa sono morti in un incidente nel tratto nord dell’A14, all’altezza del comune pesarese di Gradara. Elisabetta Barbieri, 62 anni di Rho, notissima attivista dell’ente nazionale protezione animali, e l’autista del furgone, Federico Tonin, 47 anni Cuggiono (Milano), sono le vittime.

Con loro c’era un terzo volontario, che in un primo momento era stato dato tra le vittime dopo il trasferimento in ospedale; l’uomo invece secondo fonti sanitarie invece è ricoverato al ‘Bufalini’ di Cesena con … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

11/02/2021