La Regione Emilia-Romagna stabilisce il fermo pesca temporaneo nei canali adduttori

Per tutelare la risalita del pesce novello, la Regione Emilia-Romagna ha deliberato lo scorso 19 marzo il divieto temporaneo di pesca sportiva e ricreativa con qualsiasi attrezzo, ad esclusione della canna.
Uno stop che sarà in vigore dalle 20 del 25 marzo alle 21 del 31 maggio 2018.
Il provvedimento interessa i seguenti corsi d’acqua di collegamento tra il mare e le valli salmastre all’interno del Parco del Delta del Po, in comune di Comacchio: Canale Emissario Guagnino, Canale . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Polizia provinciale contro il bracconaggio nella pesca ad Argenta

Un gommone di circa due metri e mezzo, una batteria (molto probabilmente usata per alimentare uno storditore elettrico per il pesce), quattro tramagli, di cui uno lungo cento metri, quasi un quintale di pesce, subito liberato in acqua, e altri tre tramagli più corti, ancora dentro altrettanti sacchi.
È il bottino di un controllo notturno di una pattuglia della Polizia provinciale contro il bracconaggio nella pesca, svolto nel canale Fossa della Valle, in località Umana di Anita, in comune di … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Multato dalla Polizia provinciale per abbandono illegale di rifiuti a Goro

La Polizia Provinciale ha sanzionato un cittadino per avere abbandonato diverse tipologie di rifiuti a Goro, in località della Romanina a ridosso del boschetto della Goara.
Con un’attività di ricerca e di testimonianze, e grazie alla collaborazione dei volontari della Lega italiana diritti dell’animale (Lida), gli agenti provinciali hanno individuato il responsabile dell’abbandono di mobili, divani, sedie, sacchi neri di grandi dimensioni completamente chiusi pieni di rifiuti domestici, teli di plastica e bidoni di ferro.
A compiere il reato è … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Polizia provinciale contro il bracconaggio nelle valli di Gorino in zona pre-Parco

Due cacciatori, entrambi residenti a Goro, sono stati sorpresi a cacciare con richiamo acustico in zona pre-Parco nelle valli di Gorino e segnalati all’autorità giudiziaria dagli agenti della Polizia provinciale, sul posto durante un controllo.
“Caccia con l’uso del richiamo acustico” è stato il reato contestato ai due, la cui sanzione prevede un’ammenda fino a 1.500 euro, cui si aggiungono otto settimane di sospensione dall’esercizio venatorio in area pre-Parco.
L’operazione messa a segno si è svolta in tarda serata e … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

A segno operazione Black Hole della Polizia provinciale

La Polizia Provinciale, nello scorso mese di dicembre, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il tribunale di Ferrara, Dott.ssa Ombretta Volta, ha sequestrato un’area di circa 300 metri quadrati tra i comuni di Mesola e Goro.
Nei giorni precedenti una pattuglia di agenti della Provincia, durante i consueti pattugliamenti di controllo per la caccia, aveva notato un grande cumulo di sabbia e uno scavo di grandi dimensioni circa 30 metri per 6 metri e profondo 4,5.
Insospettiti, sono … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Comunicato stampa – 22 novembre 2017 – Prefettura.it

Alla presenza del Prefetto di Ferrara, Michele Campanaro, del Questore e dei vertici territoriali delle Forze dell’Ordine, del Sindaco di Comacchio, del Vice Presidente della Camera di Commercio e delle principali associazioni di categoria, si è tenuto in mattinata, presso la sede della locale Camera di Commercio, l’incontro di presentazione del consuntivo dell’attività svolta nell’ultima stagione estiva sul litorale ferrarese, nell’ambito del progetto “Un Mare di Legalità”. Il progetto, sviluppato dalla Prefettura di Ferrara, è stato realizzato con l’adesione della . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Un mare di legalità, premiata Agriambiente Ferrara

LIDO ESTENSI. Bilancio conclusivo e volontari premiati, ieri mattina nella sede della Camera di Commercio, a Ferrara, per “Un mare di legalità”, il progetto che sui Lidi per la sesta estate consecutiva ha combattuto abusivismo commerciale e contraffazione, puntando su educazione, controllo e repressione, grazie a una sinergia ad ampio raggio. I risultati sono stati riassunti da Claudio Castagnoli, comandante della polizia provinciale: 283 venditori abusivi segnalati e tre mercati irregolari segnalati alle forze dell’ordine. Sul versante della prevenzione sono … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Polizia provinciale contro il bracconaggio nelle valli di Gorino

Segnalati all’autorità giudiziaria due cacciatori, uno dei quali residente in Piemonte, sorpresi dalla Polizia provinciale a cacciare con un richiamo acustico nella zona di Pre Parco nelle valli di Gorino.
Il reato contestato è di caccia con l’uso del richiamo acustico, in concorso, la cui sanzione penale prevede un’ammenda fino a 1.500 euro, oltre a otto settimane di sospensione dall’esercizio venatorio nell’area del Pre-Parco.
La pattuglia degli agenti provinciali ha sorpreso i due cacciatori in tarda serata e, dopo essersi … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Come ottenere o rinnovare la licenza di pesca

La licenza di pesca sportiva di tipo B (art. 11 comma 2 lett b) che autorizza i residenti in Emilia Romagna all’esercizio della pesca sportiva o ricreativa, è costituita dalla ricevuta di versamento della tassa di concessione (pari a € 22,72 sul c/c 116400 intestato a Regione Emilia Romagna – tasse e soprattasse sulle licenze di pesca – Via Aldo Moro, 52 – 40127 Bologna) in cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore, nonché la causale del versamento. La … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Nuove regole regionali per la pesca in acque interne

Pesca acque interne. Cambiano le regole a tutela della fauna ittica. L’Emilia-Romagna prima Regione in Italia a sperimentare un nuovo modello di pesca, all’insegna della conservazione dell’ecosistema.
Approvato in via preliminare dalla Giunta di Viale Aldo Moro uno schema di regolamento che dà attuazione alla legge regionale n. 11/2012. L’assessore Caselli: “Dopo le misure contro il bracconaggio ittico, introduciamo norme stringenti per tutelare in maniera ancora più efficace le specie presenti nei nostri fiumi, a partire da quelle a rischio . . . . . . CONTINUA A LEGGERE