Stagione venatoria: la Polizia provinciale risponde le domeniche di settembre e ottobre

Da sabato 2 settembre, inizio della pre-apertura tecnica della stagione venatoria, e tutte le domeniche di settembre ed ottobre, la Polizia provinciale, oltre ai giorni feriali, è a disposizione dalle 7 fino alle 13 chiamando il numero: 0532.299979.
Un servizio per rispondere alle chiamate dei cittadini che vedano cacciatori avvicinarsi alle proprie abitazioni od imprenditori agricoli che, al di fuori di quanto previsto dall’accordo quadro fra mondo agricolo e venatorio, vedano le doppiette causare danni alle produzioni agricole. La Polizia … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Divieto temporaneo di pesca della Regione nel Canale Circondariale

E’ stato istituito con Atto n. 13202 del 11/08/2017 un divieto temporaneo di pesca dal 01/10/2017 fino al 31/01/2018 compresi dalle ore 5,30 alle ore 15,00, con qualunque attrezzo, quantità e varietà di esche, nel Canale Circondariale Bando – Valle Lepri, in località San Giovanni di Ostellato (FE) su entrambe le sponde nel tratto compreso tra la fine della terza Valletta fino ai sifoni di ingresso del Canale Navigabile, tratto prospiciente i 13 apprestamenti di caccia.
Per informazioni rivolgersi a:… . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

34 cani sequestrati in allevamento abusivo a Viconovo


Un allevamento abusivo a scopo di vendita di 34 cani in un casolare a Viconovo, il cui proprietario è un ferrarese di 47 anni.
Per gli animali è stato disposto il sequestro cautelativo e attualmente hanno trovato ospitalità nei canili di Ferrara (20 esemplari), della sezione ferrarese della Lega per la difesa del cane (sei) e nel canile intercomunale di Portomaggiore (8 cani), che raggruppa i Comuni di Portomaggiore, Argenta, Ostellato e Masi Torello.
Il reato contestato al proprietario dell’allevamento … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Funerali di Verri

Ai funerali di Valerio Verri ha partecipato anche il ministre dell’Ambiente Gian Luca Galletti. «Ministro – una voce della folla – non andate via adesso, dovete prenderlo». «È sicuramente un momento difficile – la risposta del ministro – C’è un impiego di forze dell’ordine sul territorio- carabinieri, polizia, militari, che ringrazio tutti – e speriamo che nei prossimi giorni ci siano novità positive. Lasceremo questo spiegamento d finché non lo avremo trovato», ha assicurato Galletti riferendosi a Norbert Feher. «Questo … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Solidarietà e vicinanza di presidente e Consiglio per Valerio Verri e Marco Ravaglia


Migliorano le condizioni dell’agente provinciale
“Ci stringiamo attorno ai familiari, ai colleghi e agli amici della Guardia volontaria di Legambiente Valerio Verri, che nello svolgimento volontario di un servizio a tutela e difesa del territorio e della comunità ha perso la vita a seguito di una feroce e barbara aggressione”.
Sono le parole usate dal presidente della Provincia, Tiziano Tagliani, e dall’intero Consiglio provinciale, dopo i fatti successi sabato scorso, 8 aprile, quando durante una perlustrazione serale per contrastare il … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Trovate reti per pesca abusiva tra Codigoro, Jolanda di Savoia e Argenta


Ventisei cogolli e cinque reti a tramaglio lunghe complessivamente 40 metri.
È il risultato di tre interventi eseguiti nella notte tra sabato e domenica scorsi dai volontari dell’Unione pescatori estensi, in stretto coordinamento con la Polizia provinciale.
A Jolanda di Savoia, lungo il Canale Leone, sono stati ritrovati 24 cogolli collegati tra loro da una fune e assicurati a un palo conficcato nel fondo del canale. Una barriera per la cattura del pesce che occupava più della metà del corso … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Trovati attrezzi vietati per la pesca nei canali adduttori delle valli di Comacchio


Due interventi sono stati messi a segno da Polizia provinciale e volontari del raggruppamento delle Guardie giurate ecologiche volontarie (Gev) nell’imminente chiusura dei canali adduttori alle valli di Comacchio. Misura adottata per tutelare la risalita del pesce novello.
Interventi che hanno portato alla rimozione di 87 cogolli non consentiti, immersi nell’acqua e non visibili, e circa 40 chili tra anguille, cefali e sardoncini, e altrettanti tra granchi e gamberi, tutti rimessi in acqua.
Il pesce è stato trovato intrappolato in … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Messi in fuga i predoni dei fiumi


OSTELLATO. Bracconieri messi in fuga due volte, con tanto di sequestro di attrezzature per la pesca di frodo e con oltre due quintali di pesce – carpe, siluri e tremoli vivi -, subito rimessi in acqua.
È successo nella notte tra martedì e ieri, durante un’operazione contro la pesca di frodo che si è svolta tra il Mezzano e Ferrara e ha visto impegnate tre pattuglie della polizia provinciale e due auto di volontari dell’Unione pescatori estensi. Mentre nel Mezzano … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Smaltimento del pesce sequestrato: «Aiutare i Comuni»

ANITA. Il contrasto al bracconaggio ittico è messo in discussione dal fatto che la deterrenza (e lo smaltimento dei pesci morti) hanno un costo: se i pescatori di frodo dell’Est europeo si dichiarano nullatenenti e gli enti preposti non hanno disponibilità di fondi, i bracconieri possono farla franca. In qualsiasi momento. Il grido d’allarme è arrivato anche nei locali di viale Aldo Moro, sede della Regione. Perché «la necessaria azione di contrasto dei bracconieri, che stanno depredando le risorse ittiche … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE