Categoria: Ambiente

Fototrappole anche per i luoghi del degrado

Un momento della riunione della commissione consiliare di ieri

Fototrappole, regolamento rifiuti zero e fondi per l’abbattimento della Tari sono alcuni degli argomenti discussi ieri nella Commissione “Ambiente ed assetto del territorio, sicurezza” convocata da Elisabetta Giberti. Si è dunque parlato della modifica del regolamento della videosorveglianza, per far sì che si possano utilizzare anche le fototrappole per tenere sotto controllo luoghi di degrado, di abbandono rifiuti ma anche pizzicare e sanzionare i responsabili, dando la possibilità di uso anche alle “associazioni di volontari costituiti esclusivamente da guardie particolari … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

22/07/2022

Scoiattolo volpe – Tamia siberiano

Entro il 31 agosto 2019 era obbligatorio denunciare da parte di privati il possesso di animali esotici inseriti nella lista ufficiale delle specie esotiche invasive di interesse Unionale di cui vige l’obbligo di denunciarne la detenzione.

In base al Reg. UE 1143/2014 – Reg. di esecuzione (UE) 2016/1141 – Reg. di esecuzione (UE) 2017/1263 (aggiornato al 26/04/2019) iniziamo a trattare gli animali inclusi, per renderli più facilmente identificabili.

Scoiattolo volpe

Sciurus niger (on fence).jpg

Lo scoiattolo volpe (Sciurus niger), noto anche come scoiattolo volpe orientale … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

22/07/2022

Gambero marmorato – Procione comune

Entro il 31 agosto 2019 era obbligatorio denunciare da parte di privati il possesso di animali esotici inseriti nella lista ufficiale delle specie esotiche invasive di interesse Unionale di cui vige l’obbligo di denunciarne la detenzione.

In base al Reg. UE 1143/2014 – Reg. di esecuzione (UE) 2016/1141 – Reg. di esecuzione (UE) 2017/1263 (aggiornato al 26/04/2019) iniziamo a trattare gli animali inclusi, per renderli più facilmente identificabili.

Gambero marmorato

Procambarus fallax forma virginalis.jpg

I gamberi marmorizzati hanno destato preoccupazione come potenziale specie invasiva perché … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

19/07/2022

Sottoscritto il protocollo di intesa Plastic Free

Codigoro. Nell’ottica di una più incisiva e sinergica azione volta a scoraggiare e a ridurre il consumo di plastica e a diffondere la cultura di tutela dell’ambiente, è stato siglato, ieri mattina, dal sindaco Sabina Alice Zanardi e dalla referente di Codigoro dell’associazione Plastic Free onlus, Claudia Bincoletto, uno specifico protocollo di intesa.

Tra gli obiettivi che il comune di Codigoro e Plastic Free si prefiggono, attraverso l’importante documento sottoscritto, spicca la volontà di condividere attività di comunicazione e sensibilizzazione … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

16/07/2022

Verso l’approvazione del Piano per la qualità dell’aria 2030: ecco le linee strategiche

Ridurre le emissioni, agendo simultaneamente sui trasporti, sull’agricoltura e sulla combustione delle biomasse per il riscaldamento domestico, pianificando interventi sia in ambito locale che a livello di bacino padano e nazionale, per prevenire o ridurre gli effetti nocivi per la salute umana e per l’ambiente. Sono queste le linee strategiche del Piano per la qualità dell’aria 2030, approvate dalla Giunta regionale.

“Con questa delibera- spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Irene Priolo-, diamo il via al … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

13/07/2022

Glenii – Gambero della Luisiana

Entro il 31 agosto 2019 era obbligatorio denunciare da parte di privati il possesso di animali esotici inseriti nella lista ufficiale delle specie esotiche invasive di interesse Unionale di cui vige l’obbligo di denunciarne la detenzione.

In base al Reg. UE 1143/2014 – Reg. di esecuzione (UE) 2016/1141 – Reg. di esecuzione (UE) 2017/1263 (aggiornato al 26/04/2019) iniziamo a trattare gli animali inclusi, per renderli più facilmente identificabili.

Glenii

Percottus glenii 2009 G2.jpg

Perccottus glenii Dybowski, 1877 è un pesce d’acqua dolce della famiglia Odontobutidae, … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

13/07/2022

Approvato dall’Assemblea legislativa il nuovo Piano regionale dei rifiuti e delle bonifiche

Raccolta differenziata all’80%, riciclaggio al 66% e stop alla pianificazione di nuove discariche per i rifiuti urbani indifferenziati. Questi gli obiettivi del Piano regionale di gestione dei rifiuti e per la bonifica delle aree inquinate 2022-2027 approvato dall’Assemblea legislativa.

“Un percorso durato circa un anno, ricco di spunti e approfondimenti – spiega l’assessore all’Ambiente Irene Priolo – in cui sono stati coinvolti, fin dal principio, i firmatari del Patto per il Lavoro e per il Clima, oltre alla Commissione “Territorio, … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

13/07/2022

A Mezzogoro rilascio di avannotti nelle risaie

Mezzogoro. Dopo la sagra dedicata nei giorni scorsi a Mezzogoro all’arachide e al pop-corn “made in Fe”, con la presenza e partecipazione di importanti attori di filiera, come Sis e Bonifiche Ferraresi, ancora un appuntamento dedicato a riscoprire una pratica un tempo usuale in questi territori, dove terra e acqua si incontrano e dove le risaie possono diventare non solo l’ambiente dove produrre il pregiato riso del delta del Po, ma anche un presidio ambientale di sostenibilità e biodiversità, attraverso … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

08/07/2022

Gobbo della Giamaica – Gambero della California

Entro il 31 agosto 2019 era obbligatorio denunciare da parte di privati il possesso di animali esotici inseriti nella lista ufficiale delle specie esotiche invasive di interesse Unionale di cui vige l’obbligo di denunciarne la detenzione.

In base al Reg. UE 1143/2014 – Reg. di esecuzione (UE) 2016/1141 – Reg. di esecuzione (UE) 2017/1263 (aggiornato al 26/04/2019) iniziamo a trattare gli animali inclusi, per renderli più facilmente identificabili.

Gobbo della Giamaica

Ruddy Duck at Whipsnade Zoo.jpg

Il gobbo della Giamaica (Oxyura jamaicensis Gmelin, 1789) è una … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

06/07/2022

Sensori per monitorare lo stato idrico del terreno, via al sistema innovativo

Un programma di monitoraggio dello stato idrico del terreno è stato avviato nel contesto del progetto Air-Break da parte dell’Università di Ferrara per un investimento complessivo di circa 4.500 euro. La siccità attuale, e più in generale la diminuzione della disponibilità di acqua a causa dei cambiamenti climatici, è un problema che per essere affrontato efficacemente richiede la raccolta e l’elaborazione di una serie di dati ambientali. Il monitoraggio appena avviato ha lo scopo di analizzare varie condizioni ambientali, … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

04/07/2022