Trovate reti per pesca abusiva tra Codigoro, Jolanda di Savoia e Argenta


Ventisei cogolli e cinque reti a tramaglio lunghe complessivamente 40 metri.
È il risultato di tre interventi eseguiti nella notte tra sabato e domenica scorsi dai volontari dell’Unione pescatori estensi, in stretto coordinamento con la Polizia provinciale.
A Jolanda di Savoia, lungo il Canale Leone, sono stati ritrovati 24 cogolli collegati tra loro da una fune e assicurati a un palo conficcato nel fondo del canale. Una barriera per la cattura del pesce che occupava più della metà del corso … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Trovati attrezzi vietati per la pesca nei canali adduttori delle valli di Comacchio


Due interventi sono stati messi a segno da Polizia provinciale e volontari del raggruppamento delle Guardie giurate ecologiche volontarie (Gev) nell’imminente chiusura dei canali adduttori alle valli di Comacchio. Misura adottata per tutelare la risalita del pesce novello.
Interventi che hanno portato alla rimozione di 87 cogolli non consentiti, immersi nell’acqua e non visibili, e circa 40 chili tra anguille, cefali e sardoncini, e altrettanti tra granchi e gamberi, tutti rimessi in acqua.
Il pesce è stato trovato intrappolato in … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE

Messi in fuga i predoni dei fiumi


OSTELLATO. Bracconieri messi in fuga due volte, con tanto di sequestro di attrezzature per la pesca di frodo e con oltre due quintali di pesce – carpe, siluri e tremoli vivi -, subito rimessi in acqua.
È successo nella notte tra martedì e ieri, durante un’operazione contro la pesca di frodo che si è svolta tra il Mezzano e Ferrara e ha visto impegnate tre pattuglie della polizia provinciale e due auto di volontari dell’Unione pescatori estensi. Mentre nel Mezzano … . . . . . . CONTINUA A LEGGERE